Testata


Star Wars secondo RGUS








Padmé Amidala vista da RGUS.



1

Bella da commuovere.

Alcune tavole CGI molto elaborate e raffinate dedicate al personaggio di Padmé Amidala in Star Wars ( interpretata nella trilogia filmica I - III dalla brava Natalie Portman [ 1 ] ) principessa di Theed e regina di Naboo, moglie di Anakin Skywalker ( che diventerà Darth Vader ), madre di Luke Skywalker e Leia Organa [ 2 ].

Bambole








Due differenti ruoli dell'attrice americana della costa Est ( la Vedova Nera nei tie-in dai fumetti Marvel, e in “Under the skin”, 2014 ) : notare la stessa assoluta assenza di sentimenti, in entrambi.






Yolandi Visser, la cantante dei sud-africani Die Antwoord ( consigliata da Luca Oleastri [ 1 , 2 ] ).



1

Ha destato un certo scalpore un mio status su FB in cui ho criticato il sex appeal di Scarlett Johansson [ 3 ] : [ 4 ].

E' il nulla ...
il vuoto cosmico, giusto un paio di labbroni che sono l'ossessione dell'uomo moderno e mi ricordano le labbra delle bambole gonfiabili ( l'ideale femminile che tende alla rozzezza dei manufatti in plastica, una deformazione patologica, da studiare ).
Preferisco le RealDoll [ 5 ].
Se dovessi scegliere, preferirei farmi una delle bambole di plastica e silicone prodotte dall'azienda di San Marcos, in California [ 6 ] : la posso customizzare un po'. La pseudo-attrice, invece, ha sempre la stessa espressione qualunque ruolo interpreti.
Il che, mi fa pensare la banale cattiveria che la sua posizione nel Pantheon dell'industria cinematografica se la sia guadagnata con l'arte sotto le coperte.
( mica è detto che una banalità sia per forza falsa ).

56 stelline





1

Vi ricordate questo discreto cigno belga ?
Il nome è Kimberley Vlaeminck, nel 2009 si fece tatuare 56 stelline sul viso dal tatuatore e modder ( modificatore di anatomie ) di origine rumena Rouslan Toumaniantz [ 1 , 2 ].
Poi, tornata a casa e svelata la realizzazione al padre, quello s'incazzò come una bestia, e la 18enne disse a propria “discolpa” ch'era stata ingannata dall'artista : cioè addormentata ( s'intuiva “narcotizzata” → pensieri pruriginosi ) e iper-tatuata contro la sua volontà.
Denunciava una vera e propria violenza fisica e psicologica.
Intervistato dai media, il tatuatore sconsolato ripeteva che la cliente gli aveva chiesto proprio quel tipo di soggetto e quantità numerica.
Intanto, montava l'attenzione dei mass-media, e la notizia non pareva molto credibile ( a chi avesse un minimo di cervello ).
Il 22 giugno, la ragazzina ammetteva : aveva mentito per giustificarsi di fronte al genitore incazzato [ 3 ].
Viene sputtanata come si merita dalla comunità on-line, qualcuno inventa un'app per sovrapporre le stelline digitali alle foto degli utenti ( the Kimberlizer ... “Show Kimberley she's not alone. Support her by kimberlizing yourself
) [ 4 ] e si merita anche una pagina dedicata [ 5 ] nel database di Know Your Meme [ 6 ] ...
Lei continua a recitare la parte della brava ragazza che paga un conto salato per una innocente ingenuità ( ehm ... il conto salato, lo pagherà il babbo ), partecipa a talk show televisivi, radiofonici ... fino a comparire sulla copertina di un libro ( suppongo biografico ) [ 7 ].
Si dice in giro che sia depressa, gioca a nascondersi per la vergogna ( ma non avrebbe dovuto provare vergogna dell'avere infamato un artista, un professionista e un lavoratore ? ) [ 8 ] ma è senz'altro vero che ingrassa [ 9 ] ... ( ahi ).


Trivellando l'Emilia # 2





2012 - 06 - 04

( spostato dall'Orlodelboccale )

...

Pausa

E siccome di brutte notizie si può anche morire, qui trasloco semanticamente “trivellando Emilia” ( precedentemente postato, sulle tecniche di sondaggio del terreno alla ricerca di gas naturale, petrolio, siti di stoccaggio sotterraneo ) in un ambiente più piacevole e rilassante : ho trovato questa splendida pornoattrice ambrata di nome Emilia nel sito “8th street latinas” ...

( merendina ).


Pinterest censura # 2







1

Il giorno stesso in cui ho postato “Pinterest censura” sull'Orlodelboccale [ 1 ] ho ricevuto quest'altra letterina da Ben e il team ...
Prendo atto.
Anche del fatto che il team s'è sbagliato sulla cartella dell'immagine incriminata ( riprodotta qua sopra ) che non era la “Pin up” ma “Tattoo & Graffiti”.
E allora scarico le foto dell'album [ 2 ] coi link alle fonti, e le ripubblico qui sul nuovo “scandaloso” blog.
Stigmatizzo il giochino di Pinterest [ 3 , 4 ] che ( come tutte le basi social ) lascia postare ogni argomento nel primo periodo di vita, incluso il nudo e il nudo esplicito ( vedi foto sopra ) ...
e sappiamo bene quanto tira ( specie quello femminile ).
Quindi ...
allagata la base di utenti e realizzato un certo traffico di rete, improvvisamente quelli dello staff diventano tutti bacchettoni ( vabbè, in special modo Ben ).
Rimane solo Tumblr [ 5 , 6 ] ad essere aperto.
Quindi ...
vaffanculo a Pinterest, su cui aggiornerò giusto l'album dei post dal Boccale [ 7 ] ( per tenerci sopra qualcosa ), quando c'avrò voglia di navigare un social net politically correct mi farò un'immersione in StumbleUpon [ 8 , 9 ] che è graficamente rigoglioso.